sabato 27 febbraio 2016

Testata del letto in stile "Shabby" !

Metti una tavola usata come supporto per la tela dipinta in trompe l'oeil . . . metti l'ingombro e l'idea di riutilizzarla . . .
allora guardi la tua camera da letto, in fase di cambiamento dall'anno scorso e realizzi che è il pezzo mancante.
Si perchè dopo averla ritinteggiata, dopo aver dato via il letto di ferro che si era bello ma ormai mi aveva stancato, quella tavola mmmhhhh !!!
Ho colorato le pareti di un bel tortora, alcune stampe grandi avevano lasciato spazio a quadretti con foto delle figlie, un appendino in ferro come porta collane, etc. . .

Ecco allora prendere forma una testata in stile "shabby", semplicemente poggiata alla parete, con un recupero spazio giro letto decisamente notevole 


I soliti semplici passaggi, dalla scartavetratura del supporto grezzo 


. . . alla cera passata in alcuni punti prima di procedere con il fondo e colore . . .


. . . e finire con un ulteriore mano di cera su tutto il supporto, dopo aver con la cartavetrata passato sui punti dove la cera precedente non aveva consentito l'aderenza del colore, per lasciar intravedere il legno sottostante in zone irregolari.
Semplicissima da realizzare, veloce e d'effetto. Ora metterò delle mensole piccole sopra in modo da poterle utilizzare come poggia libri, poggia candeline da accendere in serate speciali (hihihihihihi), o per collocare una di quelle piccole"gabbiette" riprodotte per abbellimento casa, con dentro qualche piccola piantina grassa.
Ho comprato anche degli scarti di legno a Leroy Merlin, dalle misure circa di 40x50 cm. che voglio utilizzare per dipingerci sopra qualcosa e fissarle poi al muro. Con una modestissima spesa si possono ottenere grandi risultati, ma questo sarà un altro post.
Vi auguro un felice week end, qui a Roma piove, ma giustamente siamo ancora alla fine dell'inverno che mai come quest'anno è stato molto mite. Allora approfitterò per andare avanti con questo progetto e voi mi raccomando date libero sfogo alla vostra fantasia. 
Un abbraccio, 
                                                             

lunedì 1 febbraio 2016

Ispirazioni d'interni...dettagli shabby !!!

Buon pomeriggio e buon inizio mese ! La settimana scorsa ho tolto dalla mia camera da letto como' e comodini della nonna, come anche il letto di ferro: dati via perchè bisogna rinnovare continuamente gli ambienti e io dopo aver tinteggiato tutta la stanza, diverso tempo fa', non avevo ancora studiato bene cosa cambiare ed in che modo.
Si perchè le nostre case rispecchiano i nostri stati d'animo o caratteristiche caratteriali . . . oltre che i cambiamenti devo avvenire lentamente, l'arricchimento di dettagli anche.
Avevo un vecchio pannello di legno grezzo, usato anni fa' per sostenere una tela, in cui ho realizzato una libreria in tromp l'oeil. Finita la tela, data via, mi era rimasta quella tavola molto grande e così negli ultimi giorni l'ho predisposta per la testiera del letto rigorosamente "Shabby". 
Ma oggi non volevo farvi vedere il risultato questa curiosità verrà soddisfatta tra qualche giorno, volevo aggiungere altri dettagli alla stanza, piuttosto volevo soffermarmi di nuovo sull'origine del termine: "shabby chic" letteralmente significa "trasandato è bello", cio' che meglio si identifica con questo termine sono il recupero degli oggetti di un tempo o quanto meno anche nel restyling di un pezzo di arredo moderno, è l'aspetto di usura, la non perfezione nella rifinitura. 
In realtà ultimamente emergono dei recuperi in total "white" o con colori pastello, che si molto belli ma nulla a che vedere con vera origine di questa definizione. Per ottenere una perfezione di superficie ormai i colorifici offrono dei prodotti all'avanguardia, ma in realtà si tratta di una riverniciatura totale nulla a che vedere con ambienti "shabby".


Questa è una testiera del letto da cui ho preso spunto per la mia: come potete vedere, si gioca su colore sbiadito, ottenuto rimuovendo con il classico dei procedimenti, che ho già spiegato in altri post. L'accostamento con dei comodini improvvisati, utilizzando oggetti di recupero semplici come delle cassette, cornici vuote come quadri . . .


. . . anche una vecchia persiana, si rende utile in camera, con un tavolino che rende molto il suo ruolo di oggetto povero ed usato . . 


Le possibilità sono molteplici ma si gioca sempre con i colori tenui e naturali come il lino, il grigio polvere, l'ecru', accostati ai dettagli in questo caso la biancheria da letto, quali pizzi e merletti . . . preziosi della nonna . . .



Shabby appunto, il riutilizzo di un cestino porta bottiglie di un tempo riadattato come porta fiori, così come un piccolo mobiletto con ripiani con gli spigoli rovinati, il colore scepolato ed invecchiato, sistemato in un bagno semplice e non moderno.


Uno scaffale basso aperto, tipo drogherie di altri tempi, dove collocare una vecchia lattiera arrugginita, una caraffa di ceramica, salviette e piatti in vista su piccoli mobili in legno naturale, recuperati nei mercatini . . .


. . . e che dire di questo mobile ?!? Lenzuoli con merletti, dettagli in ferro, cornici vuote, la semplicità ed il recupero vero . . .


. . . in camera da letto come in qualsiasi altra stanza di casa . . .


. . . guardate bene i dettagli del tavolo che presenta i segni di usura e non un colore coprente compatto, l'accostamento con gli arredi della stanza, recuperati ed adattati . . . 


. . . così come questa vecchia valigia, utilizzata come tavolino da the' !
Questo il vero "Shabby" da imitare e che amo riproporre sui vecchi arredi ed ambienti. 
Non esitate a contattarmi se volete rinnovare in questo stile i vostri vecchi mobili e soprattutto non pensate che non si possano adattare alla vostra casa, insieme possiamo valutare gli spazi e l'ambiente, le modifiche semplici da poter apportare, con semplicità, praticità ed economia. 
Buon proseguimento di giornata e a presto, 
                                                                              


Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcune foto contenute in questo blog sono state trovate su internet in quanto ritenute di pubblico dominio. Se così non fosse vi prego di contattarmi e verranno rimosse immediatamente.